La stanchezza NON è una sintomatologia stagionale

138149

A volte può venir considerata come una sintomatologia stagionale ma in realtà la stanchezza sottintende una serie di meccanismi di adattamento fisiologici in cui si è perso l’equilibrio.

Se la stanchezza si protrae più del dovuto, può sfociare in vere e proprie patologie.

Perché quindi rischiare di cadere in un circolo vizioso dal momento in cui tu puoi benissimo esserti di supporto già dai primi sintomi?

Stanchezza e sintomi

  • Stanchezza generalizzata
  • mancanza di tono e di energia
  • difficoltà di recupero
  • difficoltà di concentrazione
  • scarsa memoria
  • squilibri del sonno

I sintomi possono essere molto diversi da persona a persona, così come le cause che possono scatenarli.

E’ importante andare alla radice del problema.

In assenza di accertate patologie che possono contribuire all’intensificarsi dei sintomi sopra descritti, la stanchezza che si protrae a lungo può essere determinata da svariati fattori:

  • difficoltà di digestione
  • alimentazione scorretta e povera di nutrienti
  • sovrappeso
  • allergie e intolleranze
  • stress
  • depressione
  • demotivazione personale
  • scarsa attività fisica
  • diarrea frequente (perdita di liquidi e minerali)
  • eccessiva assunzione di farmaci
  • alcool e fumo

Come puoi aiutarti

In assenza di problematiche particolari, ci sono alcuni modi in cui puoi ristabilire il tuo equilibrio nell’arco di pochi giorni o settimane.

Vitamine e minerali

Se il tuo calo di forze è momentaneo, puoi correre ai ripari integrando vitamine e sali minerali.
Vitamina C, magnesio, manganese e potassio sono tra i principali elementi che vengono consumati da stress, nervosismo e da una maggiore sudorazione stagionale.

Inoltre la vitamina C ha un’importante azione antiossidante che favorisce l’eliminazione dei radicali liberi e l’aumento delle difese immunitarie, con azione tonica su tutto il tuo organismo.

 

Fai del movimento

Praticare con costanza un’attività sportiva di moderata intensità è un ottimo alleato nel combattere stress e tensioni, oltre che un valido aiuto al benessere del sistema linfatico e, in generale, di tutto l’organismo.

Sempre escludendo particolari patologie, non è vero che fare movimento aumenterà la tua stanchezza.

Semmai è vero il contrario. Dopo mezzora o un’ora di attività fisica moderata ritroverai carica ed energia perché avrai scaricato ansie, tensioni e tossine, guadagnandone sia in prestazioni fisiche che mentali.

 

Come può aiutarti la natura

Ora ti indicherò i rimedi naturali che più possono essere di supporto in caso di stanchezza, nel caso in cui ciò che ti ho indicato nei paragrafi precedenti non fosse sufficiente.

I rimedi andrebbero sempre consigliati valutando caso per caso ma, in linea di massima, in assenza di problematiche particolari, vanno bene le indicazioni che ti riporto di seguito.

Attenzione: controindicazioni ed effetti collaterali

Porta molta attenzione alle controindicazioni e ai possibili effetti collaterali e, in caso di patologie e assunzione di farmaci, rivolgiti prima sempre al tuo specialista. Lo stesso vale anche per i bambini e in caso di gravidanza e allattamento.

 

Rhodiola
Rhodiola
Rhodiola

 

Il rimedio per eccellenza che di solito consiglio per la stanchezza è la Rhodiola. Si tratta di una pianta molto interessante che funge da valido aiuto non solo in caso di stanchezza ma anche di stress, sbalzi d’umore, fame nervosa, nervosismodifficoltà del sonno.

Controindicazioni

La Rhodiola, però, è controindicata per chi soffre di ipertensione e disturbi cardiaci. In questi casi evita di assumerla, oppure chiedi al tuo specialista.

 

Antiossidanti

Acerola, bacche di Açai e Vitamina C sono tra i principali antiossidanti in grado di difendere e potenziare la resa dell’organismo.

acerola
Acerola

 

Inoltre apportano benefici anche alla pelle e contro la fragilità dei capillari.

 

Acai
Acai
Controindicazioni

Acerola
L’acerola va evitata in caso di gastrite e calcolosi renale

Le bacche di Açai, per il loro elevato contenuto di fibre, sono sconsigliate a chi soffre di diarrea e meteorismo. Mentre, sempre per la presenza di fibre, possono essere assunte tranquillamente se soffri di stitichezza.

 

Spirulina

L’alga spirulina è estremamente ricca di vitamine e sali minerali e svolge un’azione tonica di base per l’organismo che riacquisisce così tutti i nutrienti di cui ha bisogno per recuperare salute e vitalità e per scongiurare ricadute di stanchezza e stress. Inoltre stimola il sistema immunitario, disintossica il corpo da metalli pesanti, ossigena i tessuti e il corpo grazie alla presenza di clorofilla.

Controindicazioni

La spirulina può però essere mal tollerata da chi soffre di problematiche legate alla circolazione. L’alto contenuto di vitamina K potrebbe interferire con farmaci anticoagulanti o fluidificanti. Pertanto in questi casi è necessario evitarne l’assunzione o richiedere il parere del medico.

 

Ferro, vit C e B12

La carenza di ferro può ripercuotersi negativamente sia sull’umore che sull’energia vitale.
In questo caso integrare il ferro, unitamente alle vitamine che lo rendono assimilabile e fruibile come vitamina C e B12, ti fornirà un valido supporto in caso di stanchezza e cali di energia.
Chiedi sempre al tuo medico curante in caso di particolari problematiche o farmaci che assumi.

 

Clorofilla
Clorofilla
Clorofilla

 

La clorofilla è essenziale per la sopravvivenza delle piante ma è benefica anche per il nostro organismo.

Costituisce la linfa vitale delle piante, proprio come il sangue costituisce la nostra.

La clorofilla liquida è la migliore forma in caso di anemia, ossigena e ripulisce il sangue, donandoti energia e vitalità. Inoltre ha proprietà depurative, migliora la circolazione ed è utile come ricostituente e deodorante interno all’organismo.

Non ha controindicazioni ma in caso di gravidanza, allattamento o per i bambini, è preferibile rivolgersi al proprio specialista.

 

Ginseng e Guaranà
Ginseng
Ginseng

 

In merito a Ginseng e Guaranà non mi dilungherò molto in questo articolo in quanto solitamente tendo a consigliarli solo laddove si voglia potenziare l’attività stimolante o la soglia di attenzione di sporadici momenti.

 

Guaranà
Guaranà

 

Il loro effetto è simile a quello del caffè.

Controindicazioni

Ginseng e guaranà non sono consigliati per problemi della circolazione e della pressione, palpitazioni, tremori, ansia, insonnia, in presenza di malattie psichiatriche, in gravidanza e allattamento.
Può avere interazione con farmaci anticoagulanti e da insulina.

Anche la componente emotiva può influire suoi tuoi livelli di stanchezza, per cui se vuoi iniziare a comprendere meglio come puoi prenderti più cura di te e come puoi evitare di essere vittima dei tuoi periodi di stress, stanchezza e nervosismo, clicca qui.

 

Erika Liani Naturopata

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono presentate a scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si ricorda l’importanza di evitare l’autoterapia e, in presenza di problematiche particolari, si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante per accertare l’assenza di controindicazioni ed interazioni farmacologiche.

 

Se questo articolo ti è stato d’aiuto lascia un tuo commento qui sotto, oppure condividilo con i tuoi amici 😉

 

Potrebbe interessarti anche questo articolo sull’importanza del Magnesio per le nostre funzioni vitali.

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco