Verso l’autunno: depurazione e rinforzo dell’organismo

autunno

In questo articolo ti indicherò i metodi e i rimedi naturali che ho selezionato in base alla mia esperienza e ai risultati ottenuti dalle persone che seguo nella pratica quotidiana.

Depurazione e rinforzo dell’organismo

Le attività di depurazione hanno origini antiche. Lo scopo era quello di liberare il corpo dalle tossine accumulate durante la stagione precedente per intraprendere al meglio il periodo successivo.

Ora ci troviamo in uno dei due periodi dell’anno più proficui per la depurazione e il rinforzo dell’organismo.

Questo perché gli organi emuntori principali (fegato, reni, intestino, polmoni, pelle), ovvero quelli che sono deputati all’eliminazione delle tossine dal corpo, vengono sollecitati dal cambiamento climatico e dal cambiamento dei ritmi fisiologici dell’organismo.

Aiutare il drenaggio delle tossine ti permetterà di entrare nel nuovo ciclo stagionale rimuovendo i sovraccarichi che, a lungo, possono portare a disturbi funzionali; il tutto per una migliore resa fisica e mentale fino alla prossima primavera.

La depurazione di Settembre dovrebbe avere un approccio dolce in quanto la natura, nei prossimi mesi, si avvierà ad una fase di riposo e rallentamento pertanto i rimedi dovrebbero rispettare la stessa tendenza ed essere scelti in base alle caratteristiche e problematiche individuali.

rinforzo difese immunitarie

Come ti aiuta la natura

Ci sono molti rimedi presenti in natura che possono aiutarti nella depurazione stagionale e nel rinforzo delle difese immunitarie.

Attenzione: controindicazioni ed effetti collaterali

Porta molta attenzione alle controindicazioni e ai possibili effetti collaterali e, in caso di patologie e assunzione di farmaci, rivolgiti prima sempre al tuo specialista. Lo stesso vale anche per i bambini e in caso di gravidanza e allattamento.

Depurazione dell’organismo

Ho selezionato i rimedi che la natura ci offre in questo periodo dell’anno e che nella mia pratica di tutti i giorni meglio svolgono la funzione di depurazione e detossificazione dell’organismo.

Tieni sempre conto del fatto che i rimedi vanno valutati e scelti in base al caso specifico della persona. Con questo elenco mi rivolgo alle persone che non hanno particolari problematiche e che non assumono farmaci. In caso contrario contattami prima per effettuare una valutazione specifica oppure, prima di scegliere il rimedio, rivolgiti al tuo medico curante per evitare il rischio di interazioni o spiacevoli effetti collaterali.

Tarassaco
depurazione dell'organismo
Tarassaco

Il Tarassaco (Taraxacum dens leonis), chiamato anche “dente di leone”, è una pianta dalle proprietà depurative in quanto stimola la funzionalità biliare, epatica e renale e depura il fegato da tossine, trigliceridi, colesterolo e acidi urici.

Ha inoltre proprietà diuretiche e favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso. La sua assunzione è perciò indicata anche in caso di ritenzione idrica e cellulite.

Controindicazioni

Proprio perché possiede proprietà diuretiche, evita il tarassaco nel caso in cui tu assuma farmaci diuretici.

E’ controindicato in caso di gastrite, ulcera e calcolosi biliare, poiché potrebbe sollecitarne la motilità.

Il Tarassaco può avere alcuni effetti collaterali e presentare fenomeni di ipotensione in soggetti predisposti. Può interagire con i FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei). Se ti sottoponi a questo tipo di terapia consulta sempre il tuo medico prima di qualsiasi altra integrazione.

Cardo mariano
depurazione dell'organismo
Cardo mariano

Il Cardo Mariano (Cardus Marianus) o carciofo selvatico, ha proprietà di tipo epatoprotettivo (è in grado di proteggere il fegato da sostanze per esso tossiche quali alcool e tossine) ed è stato ufficialmente approvato per il trattamento di disturbi epatobiliari, steatosi e cirrosi epatica grazie alla silimarina in esso contenuta.

Controindicazioni

E’ preferibile evitare l’assunzione di Cardo Mariano in caso di ulcera perchè potrebbe aumentare l’acidità gastrica.

Può inoltre interagire con farmaci anticoagulanti e con l’Aspirina.

Alimentazione

carote  finocchi

E’ bene aiutare il periodo di depurazione limitando il consumo di cibi di difficile digestione, preferendo cibi leggeri e di stagione.

Consumare carote e finocchi crudi mezz’ora prima del pasto ti aiuterà a tonificare e sostenere la milza, l’organo più interessato dalla stagione autunnale, collegata al movimento terra secondo la medicina tradizionale cinese.

Bere molta acqua

Cerca di bere molto durante il periodo di depurazione (di norma almeno un litro, un litro e mezzo d’acqua al giorno) in modo da facilitare l’espulsione delle tossine.

Una scarsa idratazione durante il periodo di depurazione rischierebbe infatti di lasciare in circolo le tossine con sintomi quali cefalea, stanchezza e nervosismo.

Pratica attività fisica e movimento

Anche l’attività fisica e il movimento ti aiuteranno ad eliminare meglio scorie e tossine, riattivando la circolazione, ma anche la digestione e riossigenando l’organismo.

Potenziamento delle difese immunitarie

Echinacea
aumentare difese immunitarie
Echinacea

L’Echinacea (Echinacea angustifolia o Echinacea purpurea) rafforza il sistema immunitario e combatte le influenze stagionali, anche in fase preventiva, come un vero e proprio antibiotico naturale contro virus e batteri.

Possiede anche proprietà antinfiammatorie per le mucose e le vie respiratorie.

Controindicazioni

L’Echinacea va evitata da chi è allergico alla famiglia delle Asteracee. E’ sconsigliata a chi soffre di malattie autoimmuni o sta assumendo farmaci immunosoppressori.

Astragalo
aumentare difese immunitarie
Astragalo

L’Astragalo (Astragalus membranaceus) aumenta le difese immunitarie dell’organismo e può essere assunto sia in presenza di sintomi che in fase preventiva.

Ha inoltre proprietà adattogene che lo rendono utile come tonico in caso di stress, stanchezza o dopo terapie antibiotiche come ricostituente.

Ha effetti benefici anche su cuore e circolazione e riduce la pressione sanguigna, sostenendo l’attività del sistema cardiocircolatorio.

L’Astragalo ha dimostrato effetti benefici come epatoprotettore e in chi sta seguendo terapie antitumorali: da una parte riduce gli effetti tossici di questi trattamenti, dall’altra rafforza l’attività delle difese immunitarie impegnate nella lotta alla malattia.

Controindicazioni

Il rimedio potrebbe ridurre la pressione sanguigna, pertanto chi ha la pressione tendenzialmente bassa farebbe meglio ad evitarne l’assunzione o a scegliere un altro rimedio. Bisogna fare attenzione alla possibile interazione con farmaci immunostimolanti o immunosoppressori. In questo caso è indispensabile chiedere prima il parere al proprio medico di fiducia.

Antiossidanti

Acerola, bacche di Açai e Vitamina C sono tra i principali antiossidanti in grado di difendere e potenziare la resa dell’organismo.

Inoltre apportano benefici anche alla pelle e contro la fragilità dei capillari.

La vitamina C ha un’importante azione antiossidante che favorisce l’eliminazione dei radicali liberi e l’aumento delle difese immunitarie, con azione tonica su tutto il tuo organismo.

acerola
Acerola
Controindicazioni

Acerola
L’acerola va evitata in caso di gastrite e calcolosi renale.

Acai
Acai
Controindicazioni

Le bacche di Açai, per il loro elevato contenuto di fibre, sono sconsigliate a chi soffre di diarrea e meteorismo. Mentre, sempre per la presenza di fibre, possono essere assunte tranquillamente se soffri di stitichezza.

Rinforzare l’INTESTINO

La flora intestinale collabora strettamente con il tuo sistema immunitario.

Il sistema immunitario ha maggiormente sede proprio nell’intestino, pertanto rafforzare l’intestino prima del cambio stagionale ti garantirà una migliore resistenza alle influenze esterne.

Assumere 15-30 giorni (in base al tuo caso specifico) di fermenti lattici multiceppo ti aiuterà in questo senso. Fatti consigliare in base al tuo caso specifico e, in caso di intolleranza al lattosio, assumi fermenti lattici senza lattosio.

Pulizia mentale ed emotiva

Così come l’organismo ha bisogno di essere depurato dalle tossine fisiche, anche la mente ha bisogno di liberarsi dalle tossine emotive per ripartire con la nuova stagione più produttivi e senza rallentamenti.

autunno

Le informazioni contenute in questo articolo sono presentate a scopo informativo, in nessun caso possono costituire la formulazione di una diagnosi o la prescrizione di un trattamento, e non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto medico-paziente o la visita specialistica. Si ricorda l’importanza di evitare l’autoterapia e, in presenza di problematiche particolari, si raccomanda di chiedere sempre il parere del proprio medico curante per accertare l’assenza di controindicazioni ed interazioni farmacologiche. Lo stesso vale anche per i bambini e in caso di gravidanza e allattamento.

Se questo articolo ti è stato utile puoi condividerlo con i tuoi amici o lasciare un commento se hai bisogno di chiarimenti.

Erika Liani Naturopata

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.